Timeline

Un modello di riferimento in Europa

Lo scorso 13 marzo 2018, Campi Ri-aperti è stato presentato come case-study durante il workshop “Migrazione: trasformare le sfide in opportunità” promosso dalla Commissione Europea nell’ambito dei progetti internazionali Dandelion e InterHealth.

 Un importante riconoscimento per questo progetto che mette l’accento su una caratteristica fondamentale: i numeri di Campi Ri-Aperti, seppur limitati, sono quelli di chi vuole cambiare realmente la vita delle persone che incontra.

 

 “Abbiamo Riso per una Cosa Seria”

Anche quest’anno, ASCS Onlus ha aderito alla Campagna della FOCSIV “Abbiamo Riso per una Cosa Seria” con il progetto di Campi Ri-aperti.


Casa Scalabrini 634    Read more...

Premessa

L’Istituto Leonarda Vaccari – eretto in Ente Morale senza Scopo di Lucro con Regio Decreto nel 15 ottobre 1936, n.2032 - si occupa della riabilitazione, dell’integrazione e dell’inserimento socio-lavorativo delle persone con disabilità.
La struttura offre agli utenti diverse tipologie di servizi, che vanno dal centro diurno, al reparto degenza, all’ambulatorio, alla casa famiglia, cercando di rispondere alle numerose richieste provenienti dal territorio.
Nella casa famiglia, ubicata in via del Podere S. Giusto, (tra Boccea e Torrevecchia) vivono 12 persone con disabilità. La struttura è dotata di un giardino, con uno spazio deputato alla coltivazione dell’orto e delle piante. All’interno dispone di ambienti molto grandi, dove fanno rientro nel pomeriggio gli ospiti che vi abitano, una volta concluse le attività diurne all’interno dell’Istituto.


Istituto Vaccari    Read more...

Riportiamo la relazione intermedia del progetto scritta dalla Prof.ssa Saveria Dandini de Sylva, Legale rappresentante dell'Istituto Vaccari.

Il progetto, finanziato dall’Associazione Insieme Onlus, è stato avviato nel mese di  novembre 2016 dopo alcuni incontri di carattere organizzativo. Gli utenti da coinvolgere nell’attività sportiva sono stati individuati tra coloro i quali, per particolari problemi di carattere motorio, non potevano essere inseriti in altre discipline agonistiche già praticate all’interno dell’Istituto. La politica della struttura è infatti di offrire a tutti gli ospiti le medesime opportunità, anche se talvolta ciò diventa complesso a causa della gravità della condizione di alcuni di loro.


Istituto Vaccari    Read more...

Il progetto

È nata l’idea di proporre un’attività sportiva esterna, il Bowling, che non necessita di abilità motorie complesse, ma è accessibile anche ad utenti con minori competenze motorie. Si tratta comunque di una attività in grado di far acquisire agli utenti competenze sportive attraverso una esperienza di gioco e divertimento.

Il progetto prevede che gli utenti pratichino il Bowling una volta la settimana, con il coinvolgimento del personale dell’Istituto Vaccari e di un allenatore esperto, che mensilmente supporti gli operatori supervisionando l’attività e fornendo un approfondimento tecnico.  

Concluso l’allenamento, gli utenti avranno la possibilità di pranzare nel Brunswick caffè, dove sarà possibile trascorrere il momento del pasto insieme ad altri giocatori, socializzare e concludere la giornata in allegria, prima di rientrare in Istituto.


Istituto Vaccari    Read more...

A metà novembre è terminato il percorso formativo per altri 4 ragazzi che hanno partecipato a Campi Ri-aperti, il progetto di Agricoltura Sociale che Casa Scalabrini 634, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Kairos, porta avanti grazie al prezioso supporto dell’Associazione Insieme Onlus.

I risultati di questo secondo gruppo sono stati molto soddisfacenti e due beneficiari sono stati assunti dall’azienda agricola dove hanno svolto il tirocinio.


Casa Scalabrini 634    Read more...

Stanziati i fondi per collaborare con Casa Betania, conosciuta casa famiglia di Roma, con il progetto “Nido d’Ape”: un centro diurno per bambini nella fascia di età 0-3 anni, con genitori che vivono in situazioni di forte disagio economico e fragilità sociale.


Casa Betania    Read more...

Il primo modulo di Campi Ri-aperti si è rivelato un grande successo: i ragazzi sono entusiasti dell’opportunità offerta loro ed hanno preso nella maniera più seria possibile il nuovo impegno.

Dopo le prime giornate di conoscenza, i ragazzi sono entrati in sintonia con le nuove realtà e stanno tirando fuori le risorse necessarie per affrontare questa nuova sfida che li sta portando prima di tutto a lavorare su se stessi, cosi come a confrontarsi con gli altri, instaurando nuove relazioni e cosa più importante approcciando al mondo lavorativo che da qui in poi sarà il loro pane quotidiano.


Casa Scalabrini 634    Read more...